Cucina del mondo

Ricette gustose di Kika Frizzantina (Sandra Bubù)

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

Parlo di sensi in tudo e non solo di gusto...
La risposta é semplice: un piatto non si conosce solo attraverso i sapori ma attraverso il perfetto connubio tra aspetto, odore, gusto e… suono!

https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


martedì 24 marzo 2015

Un giorno di punizione al marito - Spaghetti alla carbonara

Ieri ero con il mio amato marito in dieta e che tortura. Chiude frigo di la e di qua..controlla la cantina, ecc..  e percio non s apevo cosa preparare, sapevo e non sapevo..volevo punirlo per aver mangiato di nascosto due belle bruschettone e una barretta di cioccolato..Non si puo una persona con un livelllo cosi alto di glicemia non rispettare la dieta. Meno male che lo vedo molto poco xche lavora in nave crociera. La ricetta è facile dei spidini di caoli di Brusssel..mettete quello che trovate nel frigo sempre rispettanto la dieta e quello che puo e non puo mangiare  il marito golosone diabetico...ahaaa
Per lui spiedini di verdure - cavoli di brussel
http://labirosca.blogspot.it
 Inveci per me ho preparata un bel piattone di pasta alla carbonara..non è cosi facile prepaparare la vera carbonara..pero me la cavo. Tutto questo per punire il mio marito! Davanti a lui ho divorata questo piatto.
RICETTA-NEL PIATTO HO RIVISITATA

Ingredienti: Per 4 persone

    360 g di spaghetti
    150 g di guanciale di maiale
    4 tuorli d'uovo
    100 g di Pecorino
    sale e pepe q.b.

Cuocete gli spaghetti in acqua bollente e salata.

Nel frattempo, tagliate il guanciale a listarelle e fatelo soffriggere in una padella senza aggiungere olio.
In contemporanea sbattere i tuorli delle uova con il pecorino in una terrina: aggiungete due cucchiai di acqua di cottura degli spaghetti e una macinata di pepe nero.

Scolate gli spaghetti al dente.

Versate gli spaghetti nella padella col guanciale e mescolate bene. Togliete la padella da fuoco e aggiungete i tuorli sbattuti: mescolate bene e aggiungete un cucchiaio dell'acqua di cottura per un risultato cremoso.

Spolverate con Pecorino grattugiato e una macinata di pepe nero.
Servite immediatamente.


Storie nel piatto

La pasta alla carbonara è una delle ricette italiane più famose al mondo. E, come spesso accade per le “invenzioni” più famose, anche in questo caso sono sorte nel tempo diverse leggende sulle sue origini. Sebbene la carbonara sia una preparazione relativamente recente, infatti, le ipotesi sulla sua invenzione sono molte e spesso contraddittorie.
Le teorie più accreditate sono due: la più famosa sostiene che la pasta alla carbonara sia stata inventata durante la seconda guerra mondiale da un cuoco che all’arrivo dei soldati americani avrebbe utilizzato le loro razioni di uova e bacon per condire la pasta, aggiungendovi infine pepe e formaggio per esaltarne il sapore.
Secondo un’altra teoria, invece, la carbonara sarebbe l’evoluzione di un piatto di antiche origini laziali chiamato “cacio e ova” (formaggio e uova) di cui si cibavano i carbonari quando andavano nei boschi a fare il carbone.
Utilizzata nel tempo come condimento per la pasta, questa ricetta sarebbe diventata definitivamente la carbonara come la conosciamo oggi durante la seconda guerra mondiale quando i soldati americani avrebbero chiesto ai cuochi delle taverne di aggiungervi il guanciale da loro scambiato per il bacon che erano soliti abbinare alle uova.
Sandra Regina (Kika)



Nessun commento:

Posta un commento

Publica um comentario- Lascia un commento