Cucina del mondo

Ricette gustose di Kika Frizzantina (Sandra Bubù)

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

Parlo di sensi in tudo e non solo di gusto...
La risposta é semplice: un piatto non si conosce solo attraverso i sapori ma attraverso il perfetto connubio tra aspetto, odore, gusto e… suono!

https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


domenica 24 febbraio 2013

DONUT RICETTA

INGREDIENTI per una dozzina di ciambelle
  • 200 ml di latte
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 40 gr di burro
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di sale
  • 50 gr di zucchero
  • 500 gr di farina
  • Olio per friggere
Per la glassa
  • Cioccolato bianco, al latte e fondente in tavoletta
  • Coloranti a piacimento (il rosso non può mancare)
  • Zuccherini colorati di forme diverse
PROCEDIMENTO
In un pentolino scalda il latte, quando è tiepido versane 50 ml (1/4 di bicchiere) in un bicchiere e scioglici dentro il lievito insieme a 1 cucchiaino di zucchero. Copri con un piattino e lascia riposare finché la schiuma che si viene a formare non arriva a toccare il piattino (ci vogliono circa 10 minuti).
Questo è il modo migliore per garantire l’attivazione del nonché un trucco che serve innanzitutto  a sapere se il lievito è buono o è scaduto e ormai morto.
Nel restante latte tiepido versa lo zucchero e il burro, mescolando finché quest’ultimo non si scioglie. Versa in una ciotola capiente la farina, fai un buco al centro e versaci i due composti liquidi e durante la lavorazione anche l’uovo precedente sbattuto con una forchetta e per ultimo il pizzico sale. Impasta a lungo con le mani e quando il composto è omogeneo e senza grumi coprilo con un panno pulito e metti a lievitare in un luogo tiepido (a circa 25 – 30° gradi) per 2 ore.

Alla fine del tempo rimpasta la massa a mano e stendila in una sfoglia alta circa un centimetro. La grandezza delle ciambelle decidila tu, io ho preferito farne di più ma più piccole, di conseguenza scegli con cosa tagliarle, l’ideale è un coppa-pasta perché non avendo il fondo non fa il sottovuoto e taglia meglio ma se non ce l’hai va bene qualsiasi cosa dal bordo fino. I ritagli di pasta possono essere rimpastati all’infinito in modo da evitare sprechi.. che poi quando le ciambelle finiscono vengono sempre rimpianti! Quando hai tutte le ciambelle pronte fai lievitare ancora un’ora.

Porta l’olio a temperatura e friggi le ciambelle (non devono toccarsi, puoi friggerne anche 1 o 2 alla volta) circa 15 secondi per lato: devono diventare dorate ma non scure. Appoggiale su della carta assorbente e lascia raffreddare.
Per la glassa la soluzione più semplice e dal risultato assicurato è usare il cioccolato. Va semplicemente sciolto a bagno-maria a quello bianco si possono aggiungere coloranti a piacimento, per esempio con qualche goccia di colorante rosso otterrai la classica ciambella rosa Simpson a piacere si possono (DEVONO!) anche cospargere di granella di zucchero colorato o gocce di cioccolato.. insomma, le ciambelle di Homer sono lussuriose per definizione: chi più ne ha più ne metta!

Nessun commento:

Posta un commento

Publica um comentario- Lascia un commento