Il Girone dei Golosi

Ricette gustose di Sandra Bubù

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

"La cucina è
l'atto più privato e rischioso. Nella cucina cè la tenerezza o il odio.
Si versa
nella padella condimento o veleno.
Cucinare
non è il servizio.
Cucinare
è un modo di amare gli altri. "


https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


lunedì 21 maggio 2012

SODA BREAD


Il soda bread è il tipico pane irlandese integrale a lievitazione istantanea: la lievitazione avviene cioè in forno, usando il bicarbonato di sodio come agente lievitante. Altro ingrediente fondamentale è il “buttermilk”, il latticello: io l’ho da sempre sostituito con delle yogurt magro e i risultati sono eccellenti.
È un pane meraviglioso e facilissimo, adattissimo a chi stia muovendo i primi passi nella panificazione casalinga e a chi voglia avere del buon pane integrale sempre a disposizione. Si conserva ben avvolto nella stagnola per due giorni al massimo: poi perde la sua magia e diventa secco. Il soda bread tostato è eccezionale ed è anche molto buono per accompagnare minestre e formaggi stagionati. Cioè è un pane da cena e da colazione.
Tenendo conto che in poco più di un’ora potete portare in tavola un pane integrale eccellente, questa è una ricetta da avere nel proprio repertorio.

Ingredienti

    30 g di burro
    500 ml di yogurt
    450 g di farina integrale
    1,5 cucchiaini di sale fino
    1 cucchiaino di zucchero di canna (facoltativo
    1 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio


Procedimento

Scaldate il forno a 225° C. Imburrate uno stampo da plum cake della capacità di 1 kg (dimensioni: 22 x 12 x 6,5 cm, circa). Potete anche usare due stampi, più piccoli. Fate fondere il burro con un cucchiaio di acqua e unitelo allo yogurt. Alla farina integrale (vale veramente la pena usare qui quella biologica), unite sale fino, zucchero di canna (facoltativo) e bicarbonato di sodio. Mescolate molto bene.
Aggiungete lo yogurt alla farina. Bagnatevi le mani e usatele per mescolare l’impasto, che risulterà molliccio: non preoccupatevi, va bene così. Dovete agire velocemente ma delicatamente: questo perché il bicarbonato di sodio inizia ad agire appena entra a contatto con lo yogurt. Travasatelo nello stampo, spolverizzatelo con 1 cucchiaio di farina integrale e infornatelo. Non preoccupatevi di lisciare il sopra: il pane avrà un aspetto più rustico e si formerà una crosta appetitosa.
Cuocete per 15 minuti, portate poi il forno a 200° C e cuocete per altri 30 minuti circa. Tirate il pane fuori dal forno e dopo 5 minuti dallo stampo. Rimettetelo in forno per altri 10-15 minuti: in questo modo anche le pareti potranno assumere un bel colore marrone scuro.
Fatelo raffreddare su una gratella e gustatelo tiepido o la mattina dopo, tostato.

Sandra

Nessun commento:

Posta un commento

Publica um comentario- Lascia un commento