Il Girone dei Golosi

Ricette gustose di Sandra Bubù

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

"La cucina è
l'atto più privato e rischioso. Nella cucina cè la tenerezza o il odio.
Si versa
nella padella condimento o veleno.
Cucinare
non è il servizio.
Cucinare
è un modo di amare gli altri. "


https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


giovedì 24 novembre 2011

Berlusconini ripieni di ricotta di bufala e erba cipollina




La crepe, è un’ antichissima preparazione di origine francese, che, secondo la leggenda, pare risalire addirittura al V secolo , quando Papa Gelasio, molto caritatevolmente, volle sfamare dei pellegrini francesi stanchi ed affamati, giunti a Roma per la festa della Candelora, e perciò ordinò che dalle cucine vaticane si portassero ingenti quantitativi di uova e farina, con i quali sarebbero state create le prime rudimentali crepes, che divennero poi di uso molto comune in Francia. Preparate fondamentalmente con pochi e semplici ingredienti, come uova, farina, latte e burro, le crepes sono una pietanza alquanto versatile, poiché, partendo dalla preparazione base, possono essere trasformate e farcite in mille modi e impiegate in una miriade di preparazioni, dolci o salate, rustiche o raffinate.

250 g. farina bianca
3 uove
40 g. di burro
1 pizzico di sale qb
1/2 di latte


crepe_base_versa1_ric.jpg

Ponete in una ciotola dai bordi alti la farina preventivamente setacciata, (se crepe_base_ruotapadella1_ric.jpgpreparerete delle crepes salate), 1 pizzico di sale e ½ litro di latte. Lavorate il composto (potete usare anche uno sbattitore o il mimipimer) fino a che sarà liscio, vellutato e senza alcun grumo.

In una terrina a parte sbattete con una forchetta le uova affinché si amalgamino, poi aggiungetele alla pastella e continuate a mescolare.
Coprite la pastella e lasciatela riposare per almeno mezz’ora.

crepe_base_ruotapadella2_ric.jpg
Sciogliete in un pentolino il burro, e poi unitelo (insieme al bicchierino di cognac o rhum, se preparate delle crepes dolci) alla pastella, mescolando ancora per amalgamare il tutto.

Ponete a scaldare sul fuoco una padella antiaderente per crepes, e quando sarà ben calda, versatevi una quantità di pastella necessaria a coprire il fondo così facendo: ponete la pastella al centro della padella e poi inclinandola e ruotandola, cercate di distribuirla su tutta la superficie; in alternativa potete spalmare la pastella con un cucchiaio ( questa operazione deve essere fatta abbastanza velocemente, poiché la pastella, posta sulla padella calda, tenderà a solidificarsi rapidamente impedendovi di spargerla uniformemente sul fondo.)

crepe_base_verifica_ric.jpg

crepe_basepronta_pad_ric.jpgLasciate cuocere per un minuto scuotendo la padella di tanto in tanto per fare staccare la crepe dal fondo: non appena sarà dorata, giratela dall’altra parte e attendete che a sua volta assuma lo stesso colore.

Appena pronta, toglietela dalla padella facendola scivolare su di un piatto, e continuate così anche per le rastanti crepe, adagiandole una sull’altra a mano a mano che saranno pronte.


Ripieno:
300 g. Ricotta di bufala
Prezzemolo
Pepe
Erba cipollina

Amalgamare bene tutto l'impasto di riccota e le spezie. Per dare la forma di fagotino appoggiare dentro in un bicchiere e poi riempirle. Per decorare usare foglie di porri come laccetto! Le striscioline di foglie devono prima passare due minuti in acqua bollente.

Consiglio:
Da mangiare calde, portare al forno per 5 minuti e aggiungere due gocce di aceto balsamico o salsa di soia. Oppure fredde!

Kika Kahshan(Gaia)



Ottimi... direi per un Finger Food è ideale

Gaia Montebello-Sito ufficiale "Tia Maria" Finger Food consegna a domicilio

Nessun commento:

Posta un commento

Publica um comentario- Lascia un commento