Il Girone dei Golosi-Ricette e ospitalità

FOOD BLOG-COMFORTFOOD DI KIKA FRIZZANTINA

Ola! Mi chiamo Kika Frizzantina...

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

"La cucina è
l'atto più privato e rischioso. Nella cucina cè la tenerezza o il odio.
Si versa
nella padella condimento o veleno.
Cucinare
non è il servizio.
Cucinare
è un modo di amare gli altri. "


https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


venerdì 13 gennaio 2017

Polenta Carbonera

Il nome della polenta “carbonera” si diceva sempre dalle mie parti è un omaggio ai vecchi carbonai. Che questi “carbonai” fossero quelli delle barricate (i primi partigiani della storia) o gli uomini che facevano la spola da Bondone (sul lago d’Idro) ai paesi slavi (Yugoslavia e dintorni) per fare il carbone, questo ancora non è del tutto assodato. Comunque essendo una bontà unica, ma attenzione anche una bella bomba calorica!, ve la voglio proprio presentare.

Ingredienti:

    2/3 salamine nostrane (o carne di maiale e pancetta)
    formaggi vari (almeno di 3/4 tipi diversi: tra i quali anche il famoso Formai Bagoss, del formaggio grana e Spressa locale o del gorgonzola) fatti a scaglie, grattugiati  o tagliati a pezzi a seconda della consistenza
    burro di malga
    cipolla
    vino rosso
    farina gialla di Storo (di grano marano)
    farina di grano saraceno
    acqua e sale
Si cuoce la polenta in modo tradizionale e a parte si soffrigge la cipolla tagliata a julienne o sfogliata, si aggiungono le salamelle sgranate o la carne tritata e la pancetta a dadini, e si bagna alla fine con del vino rosso e si fa sfumare.

A 3/4 di cottura (della polenta) si aggiunge il soffritto alla polenta, si trisa per qualche minuto e per ultimo si aggiungono i formaggi già preparati in anticipo. Si trisa ancora un po’ finché il formaggio non si scioglie e comincia a filare e infine si versa sul tagliere o si serve con il mestolo.

Per decorare avete tenuto da parte un po’ della cipolla a julienne e della Salamina soffritta e lo versate sulla cupola di polenta. Aggiungete nel piatto qualche pezzo di formaggio e una mezza Salamina cotta alla griglia.

C’è parecchia confusione fra queste due ricette, “teragna” e “carbonera“, e cercheremo di fare un po’ d’ordine.
Definiamo una volta per tutte che la carbonera è quella fatta dai carbonai con tutti gli avanzi e mischiando farina gialla con farina di grano saraceno, rendendola quindi più scura, come il carbone che producevano appunto.
Mentre la polenta teragna è quella di patate che viene preparata usando la “trisa” o “tarell”, cioè il mestolo lungo di legno che viene girato nel paiolo di rame tipico, mischiando i vari ingredienti ma utilizzando solo farina gialla (con patate o se preferite anche senza).

Nessun commento:

Posta un commento

Publica um comentario- Lascia un commento