Il Girone dei Golosi

Ricette gustose di Sandra Bubù

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

"La cucina è
l'atto più privato e rischioso. Nella cucina cè la tenerezza o il odio.
Si versa
nella padella condimento o veleno.
Cucinare
non è il servizio.
Cucinare
è un modo di amare gli altri. "


https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


sabato 29 settembre 2012

BISCOTTI DE POLVILHO

BISCOITO GLOBO

250 gr di polvilho azedo (fecola di manioca)
100 ml di olio di semi (70 gr)
125 ml di latte (75 gr)
100 ml di acqua (90 gr)
1 uovo

In una ciotola porre la fecola di manioca, mescolare l’olio e il latte e scaldarli un pochino al micronde, aggiungerli alla fecola. Mescolare bene e aggiungere anche l’uovo e l’acqua fredda.
Ho trovato sempre la specifica di aggiungere alcuni ingredienti caldi e alcuni freddi, sul perché di questo, non chiedetemi di più… Lo ignoro.
Mescolare bene il tutto e otterrete un impasto abbastanza liquido, che si può trasferire nella sac a pochè per formare le ciambelline oppure delle semplici striscette.
cuocere a forno caldo a 160° per 20 minuti o il tempo che saranno cresciuti per bene e saranno appena coloriti.


Il polvilho doce: E’ la fecola o amido di manioca, che viene estatta mediante l’utilizzo di acqua, dopo viene subito essiccata.

Il polvilho azedo: Letteralmente fecola acida, è un amido ricavato sempre dalla pasta di manioca, come la prima, solo che subisce un processo di fermetazione in acqua e poi successiva essiccazione al sole. Risulta più adatta alla lievitazione e viene usato per i biscotti e per i Pao di quejo tipici Brasiliani (anche se con delle eccezioni, ma questa è un altra storia!).

Cercando ricette online ho riscontrato che c’è molta confusione tra le due fecole e ognuno utilizza una piuttosto dell’altra un po’ a piacimento. C’è chi ritiene che il polvilho azedo sia troppo forte di sapore e quindi copra il resto degli ingredienti, c’è chi invece lo utilizza sempre… Insomma io ho impegato un bel po’ di tempo in ricerche prima di riuscire a capire più o meno come funzionano.

Nessun commento:

Posta un commento

Publica um comentario- Lascia un commento