Il Girone dei Golosi

Ricette gustose di Sandra Bubù

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

"La cucina è
l'atto più privato e rischioso. Nella cucina cè la tenerezza o il odio.
Si versa
nella padella condimento o veleno.
Cucinare
non è il servizio.
Cucinare
è un modo di amare gli altri. "


https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


venerdì 22 aprile 2016

Ricetta Sushi

 Il sushi è facile da preparare in casa, è necessario avere solo un po’ di manualità per realizzare questi piatti, buoni e particolari da vedere! La salsa di soia è il condimento semplice e perfetto con cui accompagnare il sushi, è necessario solo intingere velocemente i nostri rotolini nella salsa per esaltare il sapore dell’alga e del riso.

 

 

 

Ingredienti Ginger

  • 150g di zenzero fresco
  • 100 ml di aceto
  • 25 ml acqua
  • 20 g di zucchero
  • 1/4 cucchiaio raso di sale

Preparazione


  1. Lo zenzero non è un ingrediente fondamentale per realizzare il sushi ma, in maniera pervasiva attribuisce al pesce quel gusto deciso che non guasta mai. Sbucciate lo zenzero, tagliatelo a fette molto sottili e successivamente salatelo prima di lasciarlo immerso in una bacinella di vetro (o ceramica) per una notte intera.
  2. Dopo aver fatto passare la notte, togliete lo zenzero dalla bacinella e scottatelo per 1 minuto; ripetete questa operazione risciacquandolo sotto l’acqua fredda, infine scolate bene lo zenzero e ponetelo in un piatto.
  3. In un pentolino ponete l’aceto, l’acqua, lo zucchero e il sale, provvedendo a far sciogliere interamente lo zucchero. Questo sciroppo aiuterà la conservazione dello zenzero. Ponete lo zenzero scottato in un barattolo di vetro e versarci sopra lo sciroppo in modo tale da ricoprire tutto il contenuto.
  4. Chiudere bene il barattolo e lasciate raffreddare il tutto in maniera capovolta, questo servirà a creare sottovuoto.

Ingredienti riso gohan

  • 480 ml di acqua
  • 420 gr di riso
  • 6 cucchiai di aceto di riso (io uso quello di mele, quello di vino è troppo forte)
  • 3 cucchiai rasi di zucchero
  • 6 piccoli pizzichi di sale

Preparazione


  1. Il riso gohan è il tipico riso da sushi che, facile da trovare in commercio, può essere sostituito anche con il nostro arborio. E’ preferibile preparare il riso la sera prima per poi usarlo a pranzo conservandolo in un contenitore di vetro o ceramica chiusi. Iniziate a preparare lo sciroppo per il riso: mettete in un padellino l’aceto, lo zucchero ed il sale, portare appena a bollore e far raffreddare.
  2. Dopo aver sciacquato il riso in acqua fredda, mettetelo in un pentolino e per ogni 70 gr versate 80 gr d’acqua. Portate a bollore a fuoco alto e, non appena raggiunto il grado di ebollizione, coprite con un coperchio. Fate cuocere il tutto per 10 minuti senza scoperchiare a fuoco bassissimo.
  3. Passato il tempo necessario, assaggiate il riso e se necessario, aumentate la cottura fino ad avere un riso comunque non troppo cotto. Finita la cottura versate il riso in una terrina, allargandolo sulla base per farlo raffreddare e lasciandolo coperto con un canovaccio. Preparate lo sciroppo appena messo a cuocere il riso: mettere in un padellino l’aceto, lo zucchero ed il sale, portare appena a bollore e far raffreddare.
  4. Quando sia il riso che lo sciroppo saranno freddi, uniteli mescolando delicatamente con una spatola finché il riso non è tutto lucido. Per creare dell’ottimo sushi che risulti compatto, lavorate questo riso bagnando leggermente le mani in una ciotolina d’acqua perché è molto appiccicoso.

Ingredienti nigiri-sushi

  • 1 piccola orata (spigola, ricciola e simili)
  • 1 sgombro medio (tonno o salmone)

Preparazione


  1. Prendete una noce di riso e lavoratela fino a quando non riuscirete a darle una forma di un cilindro, leggermente appiattino su entrambi le superfici.
  2. Se vi piace il piccante, spalmate sopra pochissimo wasabi e ricoprirlo con un pezzo di filetto di pesce; ricordate che è possibile lasciare lo sgombro con la pelle.

Ingredienti frittatina

  • 1 uovo
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 1 pizzico di sale

Preparazione


  1. La frittatina può essere utilizzata per i nighiri, vediamo come prepararla.
    In una ciotola unite gli ingredienti e create un composto liquido. In una padella antiaderente da circa 20 cm di diametro, mettete mezzo cucchiaio d’olio a scaldare a fuoco bassissimo.
  2. Versate 1/3 del composto per creare una crêpe sottile, prestando attenzione alla cottura: non appena si rapprende arrotolatela stretta su se stessa e lasciatela ad un lato della padella. Versate la metà del restante composto e proseguite con lo stesso procedimento, inserendo al suo interno la prima frittatina lasciata all’angolo.
  3. Ripetere il procedimento ancora una volta e si avrà una frittata quasi cilindrica, non abbrustolita e compatta, che va fatta raffreddare per poi essere tagliata a listarelle.

california maki (sushi arrotolato)

  • 1 foglio di alga nori
  • 1/8 di un piccolo avocado
  • 1 bastoncino di surimi (scongelato la sera per il pranzo in modo che non sia freddo)
  • 1/8 di un piccolo cetriolo
  • 1 cucchiaino di maionese

Preparazione


  1. Vediamo quale è il procedimento per creare 10 rotolini. I cetrioli che si usano nei maki vanno pelati e va eliminata la parte centrare acquosa e con i semi. Su uno stuoino di bambù o un tovagliolo mettete l’alga nori (deve essere verde molto scuro, se è nera dovete passarla al volo sul fornello per tostarla un pò) uno strato da 1 cm di riso lasciando 2 cm di alga liberi sul lato opposto a voi.
  2. Al centro del riso e per lungo mettete un velo di maionese largo 2 cm, 1 striscia di avocado, 1 striscia di surimi, 1 striscia di cetriolo. Il ripieno deve avere un diametro massimo di 2 cm di diametro altrimenti non riuscirete a chiudere bene l’alga. Arrotolate usando lo stuoino, bagnate con acqua il bordo libero di alga, pressate la chiusura e otterrete un cilindro.
  3. Bagnando costantemente la lama liscia di un coltello affilato, tagliate il cilindro prima a metà e poi medaglioni larghi 1,5 cm circa ed in totale si avranno 10 maki. Cospargete di sesamo tostato leggermente. Nei maki si possono mettere strisce di frittata, tonno, salmone fresco o affumicato, gamberi bolliti, avocado, carote, cetrioli, ritagli dei filetti usati per fare i sushi nigiri.
  4. Lo stesso procedimento può essere utilizzato per creare dei futomaki vegetali, unico accorgimento è quello di inserire all’interno del rotolino solo verdure come cetrioli o avecado.

Nessun commento:

Posta un commento

Publica um comentario- Lascia un commento