Il Girone dei Golosi-Ricette e ospitalità

FOOD BLOG-COMFORTFOOD DI KIKA FRIZZANTINA

Ola! Mi chiamo Kika Frizzantina...

Amo cucinare, fotografare le mie pietanze, commentare le mie esperienze in giro per il mondo.
Da un prodotto povero e genuino trasformo in una pietanza chic.

Troverete le mie ricette, ricette di chef famosi e colleghi e di amiche appassionate per la culinaria

"La cucina è
l'atto più privato e rischioso. Nella cucina cè la tenerezza o il odio.
Si versa
nella padella condimento o veleno.
Cucinare
non è il servizio.
Cucinare
è un modo di amare gli altri. "


https://www.facebook.com/kikafrizzantina


cuoca, chef, masterchef, food, ristoranti, ricette, cucina, carlo cracco, joe bastianich, carne, grigliata, cook,


venerdì 30 dicembre 2016

Salmone e frutto della passione

Salmone affumicato con cipolle e frutto della passione - Accompagnato bollicine di Franciacorta #food #salmone #stuzzicchini 

Biscotti al burro e cocco

250 g di Farina 0

  • 100 g di Farina di cocco
  • 180 g di Burro
  • 1 Uovo
  • 1 Tuorlo
  • 100 g di Zucchero semolato
  • Latte
  • 1 cucchiaino raso di Lievito per dolci
  • Sale
Preparazione
Setacciate la farina e il lievito in una ciotola, unite lo zucchero, la farina di cocco, un pizzico di sale e mescolate bene.
Aggiungete il burro (freddo di frigo) tagliato a dadini e iniziate a mescolare gli ingredienti con la punta delle dita, in modo da ottenere delle briciole.
Unite l’uovo e il tuorlo appena sbattuti insieme e lavorate il composto solo quel tanto che basta per unire gli ingredienti; aggiungete poco latte, se l’impasto fosse troppo farinoso e non riusciste a compattarlo. Formate una palla, schiacciatela, avvolgetela nella pellicola alimentare e mettetela in frigo per un'ora.
Riprendete l’impasto e stendetelo con il matterello sul piano di lavoro appena infarinato, a uno spessore di 6-7 mm. Tagliate i biscottini con un coppapasta della forma che desiderate e appoggiateli via via sulla placca ricoperta di carta da forno.
Cuocete i dolcetti in forno caldo a 180°C per 8-10 minuti e sfornateli quando iniziano a dorarsi sui bordi. Lasciateli sulla placca per 1-2 minuti, poi toglieteli con una spatola piatta e appoggiateli su un piano finché si saranno raffreddati.

mercoledì 28 dicembre 2016

Queijadinha

Un dolcetto di cocco e formaggio, noi brasiliani divoriamo!
Ingredienti

1 llattina di latte Condensato da 250 gr
100 g di cocco grattugiato (s / zucchero)
2 tuorli
4 cucchiai (zuppa) di parmigiano grattugiato
¼ tazza (tè) di latte

Preparazione:

Mettere in una ciotola tutti gli ingredienti e mescolare bene.
Luogo stampini in barattoli Cupcake foderata di carta (forneáveis), posizionare il stampini in una profonda altrimenti, aggiungere acqua per la cottura a Bath Maria.
Cuocere in forno preriscaldato a 200 ° C per circa 40 minuti o fino a doratura.
Lasciate raffreddare completamente prima di servire.

nb: il cocco puo essere gratugiato fresco o quello essicato in farina, meglio la prima opzione

Cream Caramel con buchini

Il segreto per il cream caramel con buchini:
Battere bene in un frullatore fino a quando gli ingredienti formano dell'aria (schiuma) Non aggiungere amido di mais, acqua del bagnomaria mettere in un secondo stampo l'acgua già caldo, coprire con un foglio di alluminio , la cottura ad alta temperatura.
Ingedientes:
1 lattina di latte condensato
2 misure di latte fresco(misurare nella lattina di latte condensato)
4 uova
Sale 1 pizzico
Il sciroppo di caramello: zucchero e un po 'd'acqua e lasciare sul posto senza l'utilizzo di utensili!

lunedì 26 dicembre 2016

Calamari ripieno di cotechino

Ammollate in acqua il pane tagliato a pezzetti.
Pulite i calamari separando i sacchi dai ciuffi; tritate grossolanamente questi ultimi, tenendone qualcuno intero  per la decorazione finale.
Rosolate i ciuffi tritati in una padella con un filo di olio; dopo 1’ aggiungete
il cotechino sgranato e fate cuocere per 2’. Spegnete e lasciate intiepidire.
Mescolate i ciuffi e il cotechino con il pane ammollato e prezzemolo tritato. Farcite
con questo composto i sacchi dei calamari e chiudeteli con uno stecchino per non fare uscire il ripieno.
Arrostite i calamari ripieni e i ciuffi tenuti da parte in padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio con la buccia, che poi eliminerete. Salate e cuocete con il coperchio per 3’. Sfumate con uno spruzzo di vino bianco, cuocete per altri 3’ e spegnete. Servite i calamari tagliati a rocchetti, guarniti con i ciuffi tenuti da parte e completando con una macinata di pepe.

La cucina Italiana

Filetto di persico in crosta di mais

Filetti di persic 600 gr
cipolle di trope 2 -
a farina di mais bramat -
erbe aromatiche fresche -
olio di semi di mais -
sale -
pepe -

Per la ricetta del persico in crosta di mais e cipolle di Tropea, pulite le cipolle e dividetele in quattro, poi sfogliatele ottenendo circa 30 petali (i cuoricini avanzati potranno essere utilizzati per altre preparazioni, come insalate o soffritti). Appoggiate i petali in una padella antiaderente ben calda e, quando cominciano a “scoppiettare”, salateli e pepateli.

Unite dopo 10 secondi un filo di olio e arrostiteli: devono perdere umidità, mantenendo la loro consistenza e tostandosi all’esterno. Metteteli da parte tenendoli in caldo. Salate i filetti di persico e passateli nella farina di mais premendoli delicatamente per impanarli bene. Scaldate abbondante olio in una capace pentola e friggetevi i filetti per 2-3’.

Immergete pochi filetti alla volta perché l’olio mantenga costante la temperatura e la frittura risulti croccante. Scolate i filetti su carta da cucina, salateli e adagiateli nei petali di cipolla tenuti in caldo. Decorate con erbe aromatiche e servite.
 
Trato da La Cucina Italiana

mercoledì 14 dicembre 2016

Shabu Shabu - Fonduta cinese


La ricetta dello Shabu Shabu prevede l'utilizzo di fettine sottili di manzo, di cui spesso viene utilizzata la parte del controfiletto, ma anche tagli meno nobili, e poi carne di maiale, pollo, oca, granchio ed aragosta.



Si serve a tavola direttamente con la pentola, dove bolle acqua o zuppa, sopra al fornello acceso, come la fonduta per mantenere il calore. Attorno alla pentola, numerosi piattini e recipienti con la carne e le verdure, oltre alle salse di accompagnamento.
Le verdure più comuni sono rape cinesi, carote, funghi, alghe, cipolle, mentre tra le salse, le più comuni, la salsa di tofu e una salsa a base di semi di sesamo.



Si gusta prendendo i pezzetti di carne e verdure con le bacchette, immergendoli nella pentola per qualche secondo e mangiandoli direttamente dopo averli tuffati velocemente nelle salse.
Tutta la carne, ad eccezione di quella di maiale che ha bisogno di una cottura più lunga, può essere consumata dopo averla immersa due volte nella zuppa bollente.

Una volta che lo shabu shabu è stato terminato, il brodo rimasto nella pentola solitamente viene unito al riso e mangiato in seguito.

La fonduta cinese deve il nome di shabu-shabu proprio al fatto che il suono della parola ricorda il rumore della pentola che bolle. Ma shabu identifica anche l'atto di intingere il cibo nella pentola.